fbpx
Sclavia | Sclavia nella guida Slow Wine 2018
162
post-template-default,single,single-post,postid-162,single-format-standard,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,columns-3,qode-theme-ver-12.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive

Sclavia nella guida Slow Wine 2018

Sclavia nella guida Slow Wine 2018

“Un parco viticolo di 14 ettari a Liberi, piccolo borgo su un altopiano incontaminato tra i monti Trebulani. Camminare tra i filari è un incanto. La posizione è scenografica”

Così Slow Wine Guide racconta Sclavia, inserendo nella Guida 2018 il Calù ’16 (“sapido e dalla godibile acidità”), il Granito ’12 “nei suoi tratti speziati di carruba, liquirizia e pepe nero”, il Montecardillo ’15 (“note di humus e piccole bacche rosse”), il Liberi ’14, “dai tratti godibili e piacevoli di tabacco e noce moscata” e il Pallarè ’15, “che evidenzia ricordi di albicocca essiccata, fichi canditi e scorze di cedro”.

No Comments

Post A Comment